Cooperativa Maricoltura e Ricerca

ACQUACOLTURA IN IMPIANTI A MARE DI ORATE E BRANZINI

“Ci piace definirci coltivatori del mare”

La Cooperativa di acquacoltura “Maricoltura e Ricerca” nasce nel 1998 da un progetto di sperimentazione regionale. Ci troviamo nell’ arcipelago Toscano, a Capraia Isola, all’interno del Parco Nazionale, e siamo forse l’unica realtà Italiana in questo settore ad allevare Orate e Spigole in acque così incontaminate.

L’isola di Capraia dista, infatti, circa 36 miglia dalle coste della Toscana, è abitata da poche centinaia di persone e non ha nessun insediamento industriale che possa inquinare il bellissimo mare che la circonda.

Nel corso degli anni abbiamo sempre cercato di indirizzare la nostra produzione su un prodotto di alta qualità adottando ogni processo della filiera finalizzato allo scopo.

I primi anni sono serviti per acquisire conoscenze, poi a partire dal 2005 abbiamo iniziato a compiere grandi passi avanti fino ad oggi e attraverso questi 10 anni possiamo vantare ottimi risultati in termini di qualità del pesce da noi allevato. Quella qualità che, secondo i nostri clienti, ci contraddistingue da tutti gli altri allevamenti italiani di questo tipo. Questa è la nostra filosofia ed il nostro principale obbiettivo, riuscire a portare sulle tavole un prodotto di eccellenza ignorando, molto spesso, le logiche del mero guadagno.

Il nostro impianto di allevamento rappresenta anche una delle più importanti realtà produttiva ed occupazionale per l'Isola di Capraia.

“C’erano una volta due grandi amici accomunati da un viscerale amore per il mare..."

Vincenzo, conosciuto da tutti come Enzino, era nativo di Capraia e fin da bambino aveva in testa nient’ altro che andar per mare.

Di questo suo gioco e sogno fece poi una professione diventando il più grande pescatore di Capraia di quei tempi. Era così forte nel suo settore, così unico anche per il suo aspetto particolare che si fece conoscere non solo nei pressi del suo mare ma anche nel resto d’Italia!

La sua vita era semplice, fatta di giornate all’aria aperta, di lavoro in mare a bordo della sua amatissima barca “Iolanda”, godendo del sole ma anche domando tempeste... ad aspettarlo a casa sempre la sua splendida moglie e i loro due incantevoli bambini.

Fabio invece era nato a Lucca, deliziosa città, ma a parer suo con una grande mancanza... il mare! Così quando divenne ragazzo cominciò a sfruttare ogni possibile occasione per andare a prendere qualche spruzzo d’acqua salata e respirare quell’aria tanto diversa...

Approdò sull’isola di Capraia appena vent’enne e fin dal primo istante ebbe quel tuffo al cuore impossibile da dimenticare...

Qui si conobbero Enzo e Fabio, divennero sempre più amici, coinvolsero le famiglie e Fabio di ogni occasione faceva uso per sgattaiolare da Lucca fino a Capraia da Enzo!

Diventarono talmente affiatati e fiduciosi l’uno nell’altro che un giorno decisero di misurarsi in una bella sfida, rilevando e risollevando un’attività di allevamento nata come sperimentazione proprio nella loro Capraia.

A faticosi e disagevoli passi, con mezzi e attrezzature raggranellate ma con tanto ingegno e volontà, alimentavano giorno dopo giorno la loro piccola e acerba impresa.

Con l’esperienza di qualche anno divennero rispettosi e coscienti “coltivatori del mare” .

Ma come purtroppo, a volte succede, la vita ti mette di fronte a prove la cui durezza non ha eguali.

Le storie non sempre proseguono bene.

Il sogno si infrange. Enzo ci lascia improvvisamente.

Da quell’evento straziante in poi non è più una favola ma la storia di persone che dopo aver raccolto le forze, vanno avanti per dare un futuro alle proprie famiglie ed ai propri figli.

Crediamo fino in fondo all’anima, come i nosti padri ci hanno trasmesso, nella vitalità che questo mare sa regalare e grazie alla quale mandiamo avanti questa attività.

Enzo (Foto di Tiziano Fiorenzani, 2008)